–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

–Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia


La Naturopatia è una scienza multidisciplinare diffusasi recentemente in epoca moderna ma portatrice del sapere medico antico.
Avvalendosi degli insegnamenti della Natura, maestra e nutrice dell’energia vitale di ciascuno di noi, la Naturopatia ha lo scopo di sostenere il principio di autoguarigione che è insito nell’uomo e di ripristinare l’equilibrio perduto tra il piano fisico, mentale ed emotivo, conducendo ad una naturale soddisfazione del vivere.

Il Naturopata è una figura professionale autonoma, in grado di collaborare con medici e altre figure socio-sanitarie.

Già riconosciuta ufficialmente in gran parte dei Paesi ExtraEuropei (es. Australia, USA) e ben integrata nella struttura Sanitaria Nazionale di alcuni Paesi Europei come Francia, Inghilterra e Germania e quindi ben conosciuta a livello popolare, in Italia la Naturopatia è ancora una scienza poco valorizzata dal punto di vista culturale e giuridico.

Per questo motivo la divulgazione e l’informazione, gratuita ed incondizionata, costituisce per me un forte obiettivo di lavoro finalizzato alla diffusione di CONOSCENZA che ritengo sia per ciascuno di noi una grande ricchezza, lo strumento attraverso cui riusciamo a determinare scelte libere e più consapevoli in merito alla nostra salute e, in generale, alla nostra vita.

QUANDO E’ UTILE LA NATUROPATIA?

La Naturopatia, non solo ha la finalità di intervenire sul sintomo vero e proprio ma, proprio in virtù del suo approccio globale, agisce sul terreno che predispone alla patologia con lo scopo di evitare che il sintomo si ripresenti.
La Naturopatia può essere utile in una moltitudine di casi ma, per semplificare, statisticamente si è rivelata di forte aiuto nei casi di:

• PROBLEMATICHE DEL BAMBINO (i bimbi sono molto ricettivi alle terapie naturali poichè meno condizionati degli adulti da barriere e sovrastrutture): agitazione, insonnia, iperattività, malessere, recidive delle malattie infettive stagionali, irregolarità intestinali e tutte le problematiche sotto elencate correlate ai bimbi

• STRESS – tensioni fisiche e psichiche, stati d’ansia ed attacco di panico, nervosismo, cefalea ed emicrania, disturbi dell’umore, disagio interiore e nella relazione col mondo esterno, disturbi di natura psicosomatica

• INTOLLERANZE ALIMENTARI e sovrappeso

• Disturbi dell’APPARATO DIGERENTE – gastrite e difficoltà della digestione, gonfiori e dolori addominali, sindrome del colon irritabile, colite, stitichezza

• Disturbi dell’APPARATO GENITOURINARIO – cistite, prostatite, uretrite, infiammazioni ricorrenti degli organi genitali, candidosi e vaginite

• INSONNIA e disturbi del sonno

• Prevenzione delle malattie da raffreddamento e debolezza dell’APPARATO RESPIRATORIO: sinusite, otite, mal di gola, bronchite, tonsillite, recidive di infezioni alle vie respiratorie dell’adulto e del bambino

• Problemi della CIRCOLAZIONE VENOSA E LINFATICA: edemi, ristagni di liquidi, dolori agli arti inferiori, cellulite, ritenzione idrica

• Malattie della PELLE

• Sollievo nelle patologie OSTEOARTICOLARI – dolore cervicale, artrosi, artrite, osteoporosi, mal di schiena, reumatismi, fibromialgia

• Disordini ENDOCRINI – problemi legati al ciclo mestruale (dolore mestruale, irregolarità mestruale, sindrome premestruale), INFERTILITA’ – per approfondimenti vedi la pagina dedicata all’argomento – premenopausa e sintomatologia della MENOPAUSA, prevenzione dei problemi postmenopausali

• MALATTIE CRONICHE per le quali è necessario assumere farmaci per periodi medio-lunghi (in questi casi l’intervento naturopatico aiuta a sostenere l’organismo nella metabolizzazione del farmaco, tamponando gli effetti collaterali e drenando il più possibile le tossine)

• Stato di BENESSERE in cui la persona desiderasse, nell’ottica della prevenzione, avere consigli personalizzati in ambito alimentare e dello stile di vita

• Integrazione e sostegno delle terapie mediche di ogni tipo

CLAUDIA POLENGHI NATUROPATATORNA ALL'INDICE


Laureata in Economia.

Diplomata alla Scuola di Naturopatia S.I.M.O. di Milano con Specializzazione in Fitoterapia, ha acquisito in seguito la Specializzazione in Aromaterapia Applicata presso la stessa Scuola.

Ha ottenuto il Diploma di Master in Floriterapia Clinica presso la Società Italiana di Floriterapia a Bologna in cui viene insegnato il metodo originale della “Fondazione Bach” di Mount Vernon (UK), integrato coi moderni contributi della ricerca scientifica.

Negli anni 2007-2009 ha condotto uno Studio Scientifico di Medicina Integrata -Medicina Classica e Naturopatia – in collaborazione con lo staff medico del Centro Cantonale di Fertilità presso la clinica “La Carità” di Locarno (Svizzera) nell’ambito dell’infertilità senza causa organica (vedi i contenuti dello studio a fondo pagina).

Iscritta al Registro Italiano Naturopati FE.NA.I. n° 0415/090415.

FIORI DI BACHTORNA ALL'INDICE


Le essenze floreali, “scoperte” quasi un secolo fa dal Dott. Edward Bach, costituiscono un efficace strumento di riequilibrio della sfera psico-emozionale. Si tratta di estratti molto diluiti di determinati fiori che agiscono sugli stati d’animo e sugli squilibri emozionali a cui la vita di relazione ci espone quotidianamente. Grazie ai fiori di Bach e a tutta la floriterapia che si è sviluppata successivamente in tutto il mondo (fiori italiani, fiori australiani, fiori himalayani, fiori alaskani etc) è possibile armonizzare emozioni negative e mitigare situazioni  conflittuali con se stessi e con gli altri, placando ansie, angosce, paure, preoccupazioni, inquietudini, insicurezze, pessimismo, pensieri ossessivi. Sono rimedi dolci, utilizzabili da tutti e ad ogni età (particolarmente efficaci sui bambini), senza controindicazioni né effetti collaterali.
Accostati a qualunque patologia, i fiori rafforzano l’umore e riequilibrano stati d’animo negativi migliorandone, per circolo virtuoso, la sintomatologia.

CONSULENZA E PREZZI:
Il consulto in floriterapia di Bach è particolarmente indicato quando la persona vive il disagio di stati d’animo disarmonizzati che possono tradursi in problemi di relazione con se stessi e con gli altri, ansie, angosce, paure, preoccupazioni, inquietudini, insicurezze, pessimismo, pensieri ossessivi. Sono rimedi dolci, utilizzabili da tutti e ad ogni età (particolarmente efficaci nei bambini), senza controindicazioni né effetti collaterali.
Il consulto consiste in un colloquio approfondito e nell’assegnazione di singoli fiori o gruppi floreali adatti alla problematica emersa. E’ previsto successivamente un incontro di “controllo” dopo tre o quattro settimane per verificare il lavoro condotto dai fiori ed  impostare una nuova assegnazione floreale. Normalmente il percorso completo in floriterapia prevede 6 sedute a cadenza mensile.  Da qui in poi, in relazione allo stato d’animo e alla volontà della persona, è possibile interrompere se si sente di aver raggiunto l’obiettivo ovvero intraprendere un percorso più duraturo ed approfondito mirato alla ricerca di un’equilibrio interiore profondo e consolidato.

• Durata consulti: 1 ora circa, Costo: 65,00 Euro


REFLESSOLOGIA PLANTARETORNA ALL'INDICE


La reflessologia plantare è un’antica tecnica di intervento manuale che, mediante pressioni su specifici punti del piede, stimola per via riflessa organi e distretti dell’intero l’organismo. Costituisce un importante metodo di riequilibrio globale poiché agisce sul complesso delle funzioni corporee e psichiche dell’essere umano. Restituisce la naturale armonia di relazione tra organi e atteggiamento mentale, ricarica la persona di energia vitale, drena e disintossica i tessuti e dona un profondo rilassamento psicofisico

Leggi cliccando QUI l’articolo (formato Word .doc) pubblicato su Repubblica che si riferisce all’iniziativa di alcune scuole londinesi di adottare la reflessologia plantare per acquietare i bambini iperattivi.

COS’E’ LA REFLESSOLOGIA PLANTARE

La reflessologia plantare è una metodica antica di riequilibrio inconscio, unitario e profondo dell’organismo che prende il nome dal termine “riflesso” che in medicina viene definito come una “risposta che l’organismo dà involontariamente e talvolta anche inconsciamente a stimoli provenienti dall’ambiente che lo circonda o dal suo interno stesso. Il riflesso ha sempre un finalismo e la reazione che scatena è sempre utile all’economia dell’intero organismo”.

Attraverso la reflessologia plantare, dunque grazie alle informazioni immesse con la stimolazione di punti precisi del piede a cui il corpo risponde in forma riflessa, l’organismo è indotto ad elaborare una serie di accorgimenti che mirano a rafforzare l’innata tendenza all’autoguarigione e, di conseguenza, a ristabilire le basi dell’equilibrio fisico, emotivo e psichico.

Il trattamento reflessologico ha un profondo effetto benefico sull’intero sistema nervoso; gli impulsi generati dalla pressione, infatti, viaggiano attraverso il sistema nervoso autonomo che controlla l’azione involontaria di organi interni, visceri, ghiandole e vasi. Il trattamento di punti specifici riduce la tensione e lo stato di stress generale, aumenta la secrezione di endorfine e favorisce tutte quelle reazioni che, attraverso il sistema nervoso autonomo, garantiscono risposte armoniche agli stimoli. E’ particolarmente efficace per l’insonnia e per gli stati di agitazione ed iperattività dei bambini di ogni età.

Il trattamento inoltre migliora la comunicazione neuroendocrina, agendo favorevolmente sul riequilibrio delle funzioni endocrine svolte dalle ghindole preposte e quindi può aiutare il ripristino di un buon ciclo mestruale (amenorrea, mestruazioni dolorose, irregolarità del ciclo e buona parte delle patologie genitourinarie), favorire la fertilità, riequilibrare le manifestazioni fastidiose della menopausa, dare sollievo durante la gravidanza, preparare al parto e all’allattamento.

Allo stesso modo il massaggio della pianta del piede migliora l’irrorazione e quindi la circolazione del sangue che apporta nutrienti e ossigeno e asporta anidride carbonica e tossine. La pressione effettuata su punti e zone riflesse connesse all’apparato cardiocircolatorio ed al sistema linfatico non solo aumenta tale effetto ma, grazie alla stimolazione dei punti correlati agli organi emuntori, consente l’attivazione dei meccanismi di detossificazione inducendo un profondo effetto drenante e di pulizia dell’organismo. Quindi è particolarmente efficace in caso di ritenzione idrica, cellulite, gonfiori da ristagno di liquidi (anche in gravidanza), intossicazione da scorretta alimentazione ed alterati ritmi di vita, alterazione del metabolismo

La reflessologia plantare è un trattamento privo di effetti collaterali e controindicazioni atto a prevenire, curare e potenziare l’efficacia di altri approcci terapeutici e farmacologici.
Infatti, oltre ad afferire un profondo rilassamento e dunque essere una tecnica elettiva per stemperare gli stati d’ansia e i sintomi dello stress, costituisce un’ottima tecnica di intervento su qualunque patologia a manifestazione acuta e cronica ma in particolare su quelle che si generano, per somatizzazione, sugli apparati digerente e circolatorio: gastriti, colon irritabile, gonfiori e spasmi addominali, colite e stitichezza, intolleranze alimentari, tachicardie e dolori allo sterno, emicranie e cefalee

Favorendo il drenaggio dei tessuti è una metodica indicata a dare sollievo in caso di problematiche a livello muscoloscheletrico: tensioni muscolari, cervicalgia, mal di schiena, lombosciatalgia, tunnel carpale, dolori articolari, fibromialgia, nevralgie, cefalee muscolotensive persistenti, dolori alle spalle e periartrite scapolo-omerale, herpes zoster

CONSULENZA E PREZZI
Generalmente si consiglia un ciclo di interventi di reflessologia plantare di almeno 7-10 sedute al fine di lavorare in maniera profonda e completa rispetto alla risoluzione di una problematica; ciascuno seduta si effettua con cadenza settimanale.

E’ certo possibile effettuare sedute saltuariamente, quando lo si desidera, anche solo per ottenere un beneficio immediato in termini di rilassamento e rilascio delle tensioni.

Se si ha l’intenzione di lavorare su una specifica problematica o su più disturbi insieme, prima di iniziare il ciclo delle reflessologie è consigliabile fissare un consulto completo di naturopatia con lo scopo di delineare un quadro più amplio della persona e delle sue caratteristiche in modo da indirizzare meglio e rendere più efficace l’azione terapeutica dell’intervento reflessologico

• Singola seduta: Durata 50 min circa, Costo: 45,00 Euro
• Ciclo di 7-10 sedute consecutive: Durata singola seduta: 50 min circa, Costo singola seduta: 42,00 Euro

• Singola seduta di reflessologia integrata (reflessologa plantare e cromoterapia):
• Durata singola seduta: 50 min circa, Costo singola seduta: 50,00 Euro

AROMATERAPIATORNA ALL'INDICE


L’ESSENZA DELLA NATURA

L’aromaterapia è una disciplina che fa uso degli oli essenziali, prodotti dal metabolismo secondario delle piante, per il riequilibro naturale degli stati di malessere fisico, emotivo, esistenziale. Gli oli essenziali sono sostanze altamente concentrate di natura aromatica e volatile poiché tendono a passare facilmente allo stato gassoso; sono i profumi dei fiori, estratti principalmente per distillazione e adatti ad una varietà di applicazioni anche in campo culinario, in aromacosmesi e profumoterapia.



L’esame iridologico è uno dei più noti metodi naturopatici di indagine. L’iride è unica come un’impronta digitale e in essa è proiettata la mappa del corpo umano con tutte le sue funzioni. Interpretandone l’aspetto è possibile risalire alle caratteristiche costituzionali dell’individuo ed evidenziando i punti di forza e di debolezza del sistema è possibile prevenire, attraverso semplici suggerimenti nell’ambito dello stile di vita e delle abitudini alimentari, le manifestazioni patologiche a cui si è predisposti. L’indagine iridologica viene eseguita con l’ausilio di uno strumento apposito chiamato iridoscopio.

CONSULENZA E PREZZI
L’iride è unica come un’impronta digitale e in essa è proiettata la mappa del corpo umano con tutte le sue funzioni. Interpretandone l’aspetto è possibile risalire alle caratteristiche costituzionali dell’individuo ed evidenziando i punti di forza e di debolezza del sistema è possibile prevenire, attraverso semplici suggerimenti nell’ambito dello stile di vita e delle abitudini alimentari, le manifestazioni patologiche a cui si è predisposti. L’indagine iridologica viene eseguita con l’ausilio di uno strumento apposito chiamato iridoscopio. A fine seduta viene rilasciata la documentazione fotografica relativa alla propria iride.

• Durata: 1 ora, Costo: 65,00 Euro


FITOTERAPIATORNA ALL'INDICE


Spazio Indaco - Star bene in Valtrebbia

DEPURARSI CON LE PIANTE

La fitoterapia è una pratica terapeutica umana comune, sin dalla preistoria, a tutte le culture e le popolazioni che utilizzavano le piante per la cura delle malattie o per il mantenimento dello stato di benessere in senso preventivo. In particolare la gemmoterapia, una branca della moderna fitoterapia, utilizzando estratti dei tessuti vegetali allo stato embrionale è in grado di attivare profondi processi di rigenerazione cellulare e di detossinare l’organismo appesantito. L’oligoterapia, integrando i minerali normalmente presenti in tracce nell’organismo, favorisce il ripristino e l’attivazione di importanti reazioni biochimiche che garantiscono il riequilibrio organico e fisiologico.

INTOLLERANZE ALIMENTARITORNA ALL'INDICE


CIBO, ENERGIA VITALE

Il cibo di cui ci nutriamo costituisce la materia di cui si compongono le nostre cellule e attraverso una maggiore consapevolezza alimentare è possibile, per ognuno di noi, assicurare un buono stato di salute a tutto l’organismo. Dunque la nostra dieta quotidiana assume un’importanza cruciale nell’assicurarci benessere e salute poiché, previlegiando alimenti sani, ricchi naturalmente di principi attivi e di nutrienti fondamentali per il nostro metabolismo, può costituire un ottimo strumento di prevenzione e “cura” di sintomi fastidiosi e spesso non collocabili dentro una precisa diagnosi di tipo medico. Il test sulle intolleranze alimentari viene eseguito col metodo kinesiologico e fornisce indicazioni ancora più specifiche anche in riferimento a precisi disturbi fisici correlati.

Leggi cliccando QUI l’articolo di Libertà sulla conferenza tenuta da Claudia Polenghi con la Dott.ssa Andena, nutrizionista, sul tema Alimentazione e Salute.

CONSULENZA E PREZZI

• Durata: 1 ora e mezzo, Costo: 85,00 Euro


CROMOTERAPIATORNA ALL'INDICE


La cromoterapia è una medicina integrativa (si integra facilmente ad altre terapie o trattamenti per potenziarne il risultato) che usa i colori per aiutare il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio. I colori possono essere assorbiti dal nostro organismo in diversi modi:
Essa consiste nell’utilizzazione dell’energia delle onde elettromagnetiche della luce che, all’interno di una precisa lunghezza d’onda, penetra nei tessuti creando le condizioni di interagire con le cellule ripristinando l’equilibrio elettrico e chimico dell’omeostasi cellulare migliorandone le funzioni biologiche.
Anche questa cromoterapia non cura i sintomi ma scende alle radici dello squilibrio e non lascia, come alcuni farmaci, residui dannosi che il corpo deve faticosamente eliminare. Non ci si deve stupire di fronte al fatto che le irradiazioni colorate agiscono sui nostri stati emotivi, sull’andamento del nostro stato psichico e sul nostro corpo favorendo così l’equilibrio e il benessere fisico.
Proprio per questi motivi sempre più ricercatori e medici si stanno concentrando nello studio della cromoterapia e sempre più persone stanno ottenendo dei concreti e visibili benefici.
Anche secondo Christa Muths, esperta cromoterapeuta tedesca, i colori sono forza vitale e fonte di energia, se ne usufruiamo nel modo giusto. Le irradiazioni con fasci di luce colorata, quindi, sono in grado di stimolare la formazione delle cellule del corpo e influire su nervi e organi.

Per quanto riguarda le tecniche per lavorare con questa tipologia di cromoterapia possiamo annoverare:
• La cromoterapia classica che consiste nell’irradiare con uno specifico colore e per un determinato periodo di tempo le zone del corpo interessate dal disturbo o quelle riflesse.
• La cromopuntura che consiste nel concentrare l’irradiazione sui punti energetici del corpo ossia quelli più ricettivi (meridiani, chakras).
• “Bagno” di colori e di luce che consiste nell’irradiare con uno specifico colore e per un determinato periodo di tempo tutto il corpo al fine di determinare una completa rigenerazione cellulare.


INFERTILITA': IL BIMBO CHE VORREI®TORNA ALL'INDICE


LA STRADA DELLA NATUROPATIA
per le coppie in cerca di un Bimbo

“Il Bimbo che Vorrei” nasce con lo scopo di offrire alle coppie che vivono l’esperienza dell’Infertilità l’opportunità di un percorso naturale ed umano accanto o ad integrazione di quello proposto dalla moderna Medicina delle Procreazione. Consiste in un percorso naturopatico che, ispirandosi alla filosofia dell’olismo, concepisce l’uomo nella sua complessità fisica, psichica ed emotiva e, contemporaneamente, nella sua unicità difficilmente omologabile in protocolli uguali per tutti.

Il suddetto percorso, innovativo e unico in Italia, affonda la sua validità nelle evidenze emerse dallo studio scientifico (leggine i contenuti nella sezione qui sotto) condotto presso il Centro Cantonale di Fertilità, Clinica “La Carità” dell’Ospedale di Locarno -Svizzera- (dott. Stamm primario, dott.ssa Paragona androloga, dott. Micioni psicologo, dott. Scuotto coordinatore scientifico) nel corso del biennio 2007-2009 da Claudia Barzaghi e Claudia Polenghi, naturopate, con lo scopo di verificare se l’adozione di determinate metodiche naturopatiche potesse avere un’incidenza significativa in termini positivi sulle medie di successo delle attuali tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita (in particolare IUI, FIVET, ICSI).

I risultati dello studio hanno scientificamente evidenziato che una coppia che abbina l’iter naturopatico alle tecniche di inseminazione classiche ha la probabilità di esitare in gravidanza e portarla a termine una volta e mezza superiore rispetto ad una coppia che affronta semplicemente le inseminazioni e i relativi protocolli farmacologici.

Il percorso naturopatico è rivolto sia alle coppie che stanno intraprendendo l’iter di Procreazione Assistita sia a quelle che semplicemente sono alla ricerca di un bimbo che tarda ad arrivare e che non desiderano affrontare la medicalizzazione della problematica.

Le evidenze dello studio scientifico hanno consentito di rendere oggettive valutazioni ed esperienze empiriche di cui noi naturopate siamo testimoni quotidianamente e ciò ci spinge a divulgare sempre più questo approccio.
E’ inoltre importante sottolineare quanto questo lavoro ci consenta, a prescindere dai risultati oggettivi e dall’obiettivo che la coppia si prefigge, di vivere ogni volta e con ogni coppia un’esperienza umana e professionale ricca ed indimenticabile.


INTERVISTA CON CLAUDIA POLENGHI, NATUROPATA,
SU COME AFFRONTARE I PROBLEMI DI INFERTILITÀ IDIOPATICA.

(Parte 1)


QUALI METODICHE VENGONO ADOTTATE DURANTE IL PERCORSO?

• FLORITERAPIA: le essenze floreali esplicano la loro funzione “curativa” attraverso il riequilibrio delle emozioni e il recupero dell’armonia degli stati d’animo che spesso viene alterata da conflitti e ansie della vita quotidiana nonché da blocchi o traumi psicoemotivi. Recuperando l’armonia sul piano psichico ed emotivo ci si predispone con animo più sereno ad affrontare il percorso di procreazione assistita ovvero la ricerca naturale del concepimento.

• FITOTERAPIA: gli estratti delle piante, quelle stesse che per millenni hanno curato e nutrito l’uomo in tutte le epoche e in tutti i luoghi della Terra, svolgono prevalentemente una funzione di rinnovamento tissutale e di drenaggio, disinfiammando l’organismo appesantito da tossine, in particolar modo quello della donna che eventualmente si sottopone ai bombardamenti ormonali previsti dai protocolli farmacologici pre e post inseminazione.

• REFLESSOLOGIA PLANTARE: è una metodica antica di riequilibrio inconscio, unitario e profondo dell’organismo; la digitopressione di punti precisi e zone del piede genera impulsi che raggiungono, attraverso il sistema nervoso autonomo, visceri, ghiandole e vasi, riducendo lo stato di stress generale, aumentando la secrezione di endorfine (gli ormoni del “piacere”) e drenando il sistema circolatorio e linfatico.

• NUTRIZIONE: nonostante nella nostra cultura odierna si sia dimenticato il rapporto fondamentale tra salute e alimentazione, il cibo di cui ci alimentiamo quotidianamente condiziona tantissimo il nostro stato di benessere poiché costituisce la materia di cui si compongono tutte le nostre cellule. In particolare esistono cibi che inibiscono e cibi che sostengono la funzione dell’apparato riproduttivo maschile e femminile e quindi una maggiore conoscenza in merito aiuta ad operare scelte alimentari mirate e consapevoli.

Tutte le metodiche sopra menzionate agiscono sinergicamente tra loro, sono prive di effetti collaterali e di controindicazioni e si integrano senza problemi con terapie farmacologiche parallele nel rispetto dell’equilibrio della natura dell’organismo umano.

INTERVISTA CON CLAUDIA POLENGHI, NATUROPATA,
SU COME AFFRONTARE I PROBLEMI DI INFERTILITÀ IDIOPATICA.

(Parte 2)


IL BIMBO CHE VORREI: IN COSA CONSISTE?

• primo colloquio con la coppia (durata tre ore circa): a Rivergaro (Piacenza) con Claudia Polenghi, anamnesi attuale e pregressa, test kinesiologico individuale e assegnazione del programma benessere personalizzato

• dieci sedute di reflessologia plantare a frequenza settimanale (durata 1 ora circa l’una): da effettuarsi a Rivergaro o presso lo studio del naturopata di riferimento nella città/zona di provenienza della coppia contemporaneamente con lei e lui o singolarmente

• tre sedute di “controllo” (durata due ore circa): a cadenza mensile e contemporaneamente al percorso di reflessologia, da tenersi a Rivergaro, per l’aggiornamento del programma di benessere e la verifica dell’andamento del percorso

Durata complessiva: tre mesi circa.

QUALI SONO LE SEDI IN CUI È POSSIBILE EFFETTUARE LE SEDUTE DI REFLESSOLOGIA?

Rivergaro (Piacenza), presso Studio di Naturopatia di Claudia Polenghi, Via Don Calderoni 2, sede centrale del progetto.

Roncadelle (Brescia), presso Associazione l’Essenza, Via Donatori di Sangue 1 – Nat. Daniela Alberti e Sabrina Fantini.

Busto Arsizio (Varese), presso Aquavita Naturopatia, Piazza Mazzini 13 – Nat. Sonia Gallazzi e Paola Panzeri

Parabiago (Milano), presso la Casa del Cuore, Via Torino 19 – Nat. Paola Panzeri e Noemi Nebuloni

In ogni sede diversa dalla sede centrale di Piacenza operano naturopati e operatori della salute appositamente formati da Claudia Polenghi secondo i criteri e il metodo proposto dal percorso “Il Bimbo che Vorrei”.

IL BIMBO CHE VORREI: QUANTO COSTA?

• Quattro colloqui e dieci sedute di reflessologia plantare:

Totale per il percorso di coppia € 1400
(Primo consulto € 250; tre consulti di controllo € 150 l’uno; dieci sedute di reflessologia plantare di coppia € 70 l’una

(sarebbe più completo e statisticamente risultato più utile il percorso condotto dalla coppia ma nel caso in cui ciò non fosse possibile è fattibile anche condurre un percorso individuale)

INTERVISTA CON CLAUDIA POLENGHI, NATUROPATA,

SU COME AFFRONTARE I PROBLEMI DI INFERTILITÀ IDIOPATICA.

(Parte 3)


SCOPI E CONTENUTI DEL PERCORSO DI ACCOMPAGNAMENTO:

Procreazione Medicalmente Assistita
PERCORSO DI ACCOMPAGNAMENTO
per le coppie in cerca di un bimbo

Studio scientifico di Medicina Integrata (Naturopatia e Medicina della Procreazione) condotto presso la clinica “La Carità” di Locarno con lo staff medico del dott.Juerg Stamm negli anni 2007-2009

Nat. Claudia Barzaghi Gibbons
Nat. Claudia Polenghi
Dott. Alessandro Scuotto, coordinatore scientifico dello studio

SINTESI dello studio:

Lo studio è stato condotto su di un gruppo sperimentale composto da 24 coppie con diagnosi medica di infertilità idiopatica (sine causa) o con lievi disendocrinie giudicate tali da non inibire il concepimento e un parallelo gruppo di controllo costituito da un numero doppio di coppie (48) omogeneo al primo per diagnosi e caratteristiche generali (età, professione etc) per un periodo complessivo di due anni (2007-2009)
Il gruppo sperimentale è stato sottoposto, contestualmente o meno all’iter di inseminazione previsto, alle metodiche naturopatiche protocollate di floriterapia, fitoterapia e reflessologia plantare per un periodo non inferiore ai sei mesi e monitorato per i successivi sei mesi, per un periodo totale di osservazione di un anno.
Il gruppo di controllo ha seguito l’iter classico di inseminazioni proposte dallo staff medico.
I risultati finali sono riassunti nella seguente tabella e troveranno la loro ufficializzazione nella pubblicazione che stiamo approntando per il prossimo anno.

Tabella riassuntiva dei risultati statistici ottenuti dallo studio scientifico di Medicina Integrata:

Gruppo Sperimentale
(24 coppie)

Gruppo di Controllo
(48 coppie)

Concepimenti ottenuti 54% 41%
Aborti 30% 30%
Gravidanze portate a termine 37% 29%
Concepimenti naturali 39% 25%

INTERVISTA CON CLAUDIA POLENGHI, NATUROPATA,

SU COME AFFRONTARE I PROBLEMI DI INFERTILITÀ IDIOPATICA.

(Parte 4)


LETTERA INFORMATIVA DELLO STUDIO SCIENTIFICO DI MEDICINA INTEGRATA (NATUROPATIA E MEDICINA DELLA PROCREAZIONE)

Gentili Signori,
nell’ambito del settore di ricerca scientifica della Scuola Italiana di Medicina Olistica, abbiamo elaborato un percorso di accompagnamento dedicato a tutte le coppie che stanno cercando di realizzare, attraverso le tecniche di procreazione medicalmente assistita, il loro intimo desiderio di maternità e paternità.
Si tratta di un progetto complementare, non sostitutivo, ed innovativo poiché, ispirandosi ai fondamenti della filosofia olistica concepisce l’individuo nella completezza delle sue parti; non solo corpo ma anche emozioni, psiche e spirito in un intreccio inscindibile ed imprescindibile. Anticipando ed accostandosi sinergicamente alle metodiche di procreazione convenzionale ha lo scopo di riequilibrare, dolcemente ed inconsciamente, l’assetto psicofisico ed emotivo favorendo uno stato d’animo predisponente al concepimento.
Il modello su cui si struttura il progetto è di tipo scientifico e si fonda sui presupposti della P.N.E.I, PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, una disciplina nata negli anni ottanta in seguito agli studi condotti nell’ambito delle neuroscienze che ha dimostrato la reciproca e dinamica interconnessione dei sistemi nervoso, endocrino ed immunitario e la stretta relazione esistente tra le emozioni e le risposte somatiche. Le emozioni producono pensieri che si trasformano in atteggiamenti comportamentali capaci di interferire favorevolmente o meno sul buon funzionamento del nostro corpo… Ad un disequilibrio fisico corrisponde sempre un disequilibrio psicoemotivo che, soprattutto quando la patologia è di tipo funzionale e non presenta lesione di organi, può essere “sciolto” ripristinando la corretta fisiologia.
Il percorso di accompagnamento, come suggeriscono le parole stesse, ha la finalità sia di preparare sia di affiancarsi in modo complementare alle tecniche di procreazione medicalmente assistita avvalendosi di alcune metodiche proprie della naturopatia quali:
la gemmoterapia e la oligoterapia, la floriterapia di Edward Bach e la reflessologia plantare. Queste metodiche sono tutte orientate a promuovere, con modalità assolutamente innocue e non invasive, il riassetto delle sfere più immateriali per raggiungere, conseguentemente, il riequilibrio neuroendocrino ed emotivo dell’individuo.
Lo scopo di questo studio è quello di dimostrare, in chiave scientifica, che l’integrazione tra la medicina olistica e la medicina convenzionale (in questo caso applicata alle tecniche di procreazione medicalmente assistita) potrà variare, incrementandolo, il risultato attuale di successo relativo ai concepimenti dando, inoltre, rigore al fondamento filosofico che sottende all’olismo, ovvero: la totalità è superiore alla somma delle sue parti!
Il percorso di accompagnamento è rivolto a tutte le coppie che, in assenza di oggettivi problemi organici, quindi con diagnosi medica di infertilità idiopatica, o in presenza di lievi disendocrinie responsabili di ipofertilità, non riescono a realizzare il loro intimo desiderio di genitorialità e, per questo, si rivolgono a centri specializzati di procreazione medicalmente assistita.
Poiché ogni trattamento considerato per realizzare questo studio, così come i rimedi in esso contemplati (esistenti in commercio da molti anni e di cui il valore terapeutico è già stato ampliamente dimostrato in letteratura scientifica), sono privi di qualsiasi controindicazione ed interazione, il percorso di accompagnamento può essere intrapreso sia con la finalità di prepararsi al trattamento di procreazione medicalmente assistita sia parallelamente al trattamento proposto dall’équipe medica.
Felici di condividere con voi il raggiungimento del vostro sogno, vi auguriamo ogni bene ed ancor più di concedervi il tempo di amare voi stessi.

Claudia Barzaghi Gibbons, Naturopata
Claudia Polenghi, Naturopata

Approfondisci contattandoci a questo indirizzo email: claudiapolenghi@NATUROPATIAPIACENZA.COM